Abate Belga arrestato per pedofilia

30 dicembre 2011 08:340 commenti

Un nuovo drammatico caso di pedofilia scuote la chiesa Belga e l’opinione pubblica, infatti i giornali di Bruxelles hanno fatto cadere il silenzio stampa raccontando la storia di Marcel Colignon, ex abate di Dinant condannato lo scorso 15 dicembre per oltraggio al pudore e abusi su minori. La procura di Namur ha rivolto oggi un appello per trovare il maggior numero di informazioni possibili sull’ex religioso e alcune persone coinvolte negli abusi che possano testimoniare contro di lui.


Per ora si sono presentate in tribunale 10 persone che all’epoca dei fatti avevano un età compresa tra i 13 e i 16 anni. Il caso di Colignon era già stato segnalato al vescovo di Namur, infatti dalle prime indagini preliminarie è emerso che l’abate era stato coinvolto anni prima in un caso di abusi sessuali su minori della sua famiglia. Come provvedimento precauzionale l’uomo non aveva più potuto avere contatti con i bambini della parrocchia, insegnare catechismo e celebrare funerali fino ad essere mandato in pensione anticipatamente il primo novembre 2010.

Purtroppo nella maggior parte di questi casi la chiesa è a conoscenza di questi episodi e non fa niente per contrastarli, se non attuando trasferimenti e piccoli provvedimenti che non tutelano nè rendono giustizia a queste piccole vittime. Papa Benedetto XVI recentemente aveva espresso tutto il suo appoggio alle persone che hanno subito abusi da sacerdoti e preti specificando che c’è stata “una preoccupazione fuori luogo per il buon nome della Chiesa e per evitare gli scandali“.






Tags:

Lascia una risposta