Al-Qaeda, la guerra dalla Siria si sposterà in Occidente

29 settembre 2014 13:200 commenti

Al-Qaeda, in questi giorni impegnata nella guerra in Siria, minaccia gli USA e i suoi alleati dicendo che la guerra presto arriverà in Occidente. Un messaggio audio postato su internet è stato ritenuto affidabile dagli esperti.

L’avvertimento agli USA e ai suoi alleati arriva da Abu Mohammad al-Julani che ha postato un contenuto audio su internet. Abu Mohammad al-Julani è il leader del Fronte al Nusra, cioè il ramo siriano di al-Qaida operativo a Damasco.

È lui a dire che se continueranno i bombardamenti contro i jihadisti in Siria al-Qaeda porterà la guerra in Occidente. Tutti coloro che sono al fianco degli Stati Uniti, quindi, sono stati inseriti tra gli obiettivi sensibili per le forze jihadista in tutto il mondo.

> FBI, USA e Francia nel mirino dell’ISIS


Gli scenari di guerra, intanto, si moltiplicano e infatti i miliziani dell’Isis sono scesi in battaglia anche contro i curdi nel villaggio di Tel Abiyadh a 20 chilometri dal confine turco nei pressi di Kabone. Lo Stato Islamico dice di non aver subito perdite ingenti e di voler andare avanti alla conquista di Kabone. Gli Usa hanno bombardato la zona per neutralizzare i rifornimenti dell’Isis e sembra ci siano circa 80 mila sfollati.

> Sventato attacco terroristico ISIS a Sydney

L’Isis quindi, ha deciso di allearsi con al-Qaeda contro gli USA. Obama, da parte sua, ha potuto soltanto ammettere di aver sottovalutato lo Stato islamico mentre le truppe a stelle e strisce si avvicinano a Baghdad. In Iraq, intanto, si è diffusa la voce dell’uccisione del capo del gruppo Khorasan. Un evento che potrebbe rendere più acerrima la lotta.






Tags:

Lascia una risposta