Alitalia 600 esuberi ad ottobre 2012

13 luglio 2012 10:590 commenti

Secondo quanto riportato dal quotidiano La Repubblica, il prossimo ottobre per circa 600 dipendenti Alitalia scatterà la cassa integrazione. Stando ai rumors, il piano predisposto dall’amministratore delegato Andrea Ragnetti interesserà circa 400 dipendenti Alitalia assunti con contratto a tempo indeterminato, mentre i restanti 200 sono lavoratori stagionali o con contratto a tempo determinato a cui non verrà rinnovato il contratto.

La decisione è stata presa sopratutto a fronte del continuo calo delle prenotazioni registrato nel corso degli ultimi mesi, dovuto da un lato alla crisi economica che spinge sempre più persone a rinunciare a viaggi e altri tipi di spostamenti e dall’altro all’agguerrita concorrenza delle compagnie low cost. I dati registrati nel corso degli ultimi mesi, infatti, lasciano presagire un bilancio per il 2012 tutt’altro che roseo.


All’andamento poco favorevole del business si è poi aggiunta la decisione del Tar del Lazio di non accordare la sospensiva al provvedimento dell’Antitrust che obbliga Alitalia a presentare entro il 17 luglio il dettaglio delle iniziative destinate a liberare gli slot necessari per aprire il mercato ad un nuovo competitor sulla rotta Linate-Fiumicino, su cui ad oggi Alitalia ha il monopolio. In base al provvedimento dell’Agcom, già dal 28 ottobre prossimo dovrebbe entrare in servizio su questa rotta un nuovo operatore.

Ma Alitalia non è l’unica compagnia aerea ad essere in difficoltà: anche la tedesca Lufthansa e la francese Air France hanno annunciato che ridurranno la loro forza lavoro di circa 10.000 unità.






Tags:

Lascia una risposta