Alluvione a Genova: un morto ma nessuna allerta meteo

10 ottobre 2014 08:570 commenti

Come due anni fa la Liguria è di nuovo sott’acqua. Genova bloccata dopo l’esondazione del Bisagno e del Rio Fereggiano. Finora si conta un morto, buona parte della città è senza luce e l’Arpal lancia il primo allerta meteo fino ad oggi pomeriggio.

Il maltempo flagella la Liguria che a tre anni dall’alluvione del 2011 è travolta ancora dalle piogge torrenziali che hanno determinato l’esondazione di molti torrenti tra cui Bisagno e Rio Fereggiano. Nella zona di Brignole è morto un uomo e la situazione resta critica in molte zone della città che sono senza energia elettrica.

La Protezione Civile chiede ai cittadini di raggiungere i piani alti delle case. Oggi resteranno chiuse scuole e mercati cittadini ma le istituzioni chiedono che sia aperta un’inchiesta perché l’allerta meteo non è stata segnalata. La Prefettura monitora la situazione ma quel che conta sono gli aggiornamenti dell’Arpal disponibili a questo sito.

L’Arpal dichiara che si stanno creando nuove perturbazioni in mare a largo di Genova e le piogge potranno colpire ancora la città peggiorandone la situazione, almeno per tutta la giornata di oggi. Il Comune, per questo, chiede ai cittadini di dare la disponibilità per i soccorsi.

Su Facebook, sulla pagina del Comune di Genova, si legge che i volontari possono prestare opera nelle zone colpite dall’alluvione facendo riferimento ai municipi di Bassa Valbisagno (piazza Manzoni 1), Media Valbisagno (piazza dell’Olmo 3), Centro Est (via Garibaldi 9 – Palazzo Galliera), Medio Levante (via Mascherpa 34 rosso) e Levante (via Pinasco 7) dove saranno organizzati dagli operatori Aster.


Per seguire gli aggiornamenti dell’alluvione, invece, per essere al corrente su quello che succede nei vari quartieri del capoluogo ligure e per visualizzare foto, video e aggiornamenti, si può consultare invece questa lista di Tweet legati all’hashtag #AlluvioneGenova.







Tags:

Lascia una risposta