Home / News / Amianto alla Scala di Milano: adesso non ci sono rischi per la salute

Amianto alla Scala di Milano: adesso non ci sono rischi per la salute

Il caso amianto nella prestigiosa Scala di Milano ha scosso un’intera città nonostante le stesse autorità si siano adoperate immediatamente per affermare che attualmente, dopo la conclusione dei lavori, non ci sono rischi né per i dipendenti né per il pubblico che spesso affolla il celebre teatro. Tutto questo però non significa che il caso sia assolutamente chiuso poichè la Procura della Repubblica meneghina vuol vederci chiaro su quello che è avvenuto negli anni passati. Sotto esame, così, è finita l’attività di ben 4 amministrazioni comunali che si sono succedute negli anni alla guida di Palazzo Marino, la storica sede del municipio di Milano.

Le indagini riguardano l’operato degli ex sindaci Carlo Tognoli, Paolo Pillitteri, Giampiero Borghini e Marco Formentini, I nomi dei 4 vecchi amministratori del capoluogo lombardo compaiono in una inchiesta portata avanti dalla Procura per in reati di omicidio colposo e lesioni colpose. Nel fascicolo di indagine ci sono anche i nomi di Carlo Fontana, che fu sovrintendente della Scala dal 1990 al 2005, e Silvano Cova, che fu direttore degli allestimenti per un periodo di tempo relativamente breve ossia tra il 1991 e il 1992.

In base alle indagini della Procura sarebbe emerso che né i responsabili della Scala né gli amministratori che si successero nel corso di quegli anni intervennero per rimuovere l’amianto che era presente in alcune parti dello storico edificio. Il risultato furono una serie di malattie che interessarono anche volti noti della Lirica come Edith Martelli ma anche un falegname che lavorava presso la Scala.

Le indagini sarebbero arrivate ad un punto molto importante e, per questo motivo, la Procura ha notificato ai quatto ex sindaci di Milano un invito a comparire presso il magistrato che si sta occupando del caso. L’inchiesta, ad ogni modo, non si annuncia a fatto semplice visto che i fatti su cui si sta indagando risalgono a molti anni fa.

Loading...