Angelo invisibile aiuta i poveri e i malati di Milano

29 giugno 2012 15:141 commento

Un angelo invisibile si aggira per la città di Milano. Si tratta di un uomo, un benefattore anonimo che aiuta i cittadini in difficoltà economiche: un vero angelo che paga gli affitti o salda i debiti. Il Corriere della Sera riporta le numerose testimonianze delle persone che hanno ricevuto l’aiuto e la solidarietà dell’anonimo angelo: c’è la storia di chi a 54 anni, disoccupato e malato di cancro aveva perso tutto e dormiva in auto da due anni.

L’angelo lo ha aiutato e in men che non si dica l’uomo si è ritrovato in una casa con l’affitto e le spese pagate. “Milano è una città spietata” dice l’angelo che non perde occasione di aiutare chiunque. L’anonimo benefattore dice di aver lavorato nel mondo delle grandi banche per anni e che in realtà ci sono centinaia di manager con stipendi milionarie che potrebbero fare esattamente la stessa cosa. Il perché del suo gesto lo ha spiegato ai suoi figli: è necessario che chi può, deve aiutare chi ha necessità di essere aiutato, “chi ha deve aiutare chi non ha”.

Il benefattore anonimo non vuole pubblicità, non vuole che il suo nome sia reso pubblico, vuole solo aiutare le persone a non arrendersi alla vita, a ritrovare il sorriso. Ha aiutato una donna indebitata con la banca per sistemare il suo alloggio popolare, ha aiutato il piccolo Mohamed che si è sottoposto a un trapianto di midollo osseo pagando le spese anche per la sua famiglia, ha aiutato due donne malate senza lavoro e senza pensione, ha aiutato un padre di famiglia facendo studiare i figli e ripagando i suoi debiti.

Tags:

1 commento

  • Buongiorno io sono Altamura Domenica e mi ritrivo in una situazine al quanto davvero sgadevole ho 52 anni e un figlio di 15 anni, mi marito ci ha lascaiati nn sappiamo più come vivere gn tanto ci arrivano 50 euro e 200.arrivano da lui del mese luivuole che io vada ha lavorare ma non posso andarci mi ha portato via la macchina e qui dove abito io se non hai un mezzo tuo non puoi trovare lavoro, io abito ha Rogoredo di Casatenovo Prov: di Lecco ho cercato aiuti da tutte e part e mi hanno chuso tutti le porte in faccia e cosi stiamo rimanendo senza soldi anzi per arrivare al giorno 29 mancano ancora 12 giorni non so come faremo abbiamo anche un gatto da dare da mangiare kui per me e il mi secondo figlio se per me c’è da mangiare e per lui no io gli do il mio mangiare e io non mangio basta che siano oieni i miei due banbini sa la mia storia e molto ogni giorno sono minacciata da ni marito con telefonate con delle belle parolacce Domenica per portarmi via la macchina dal box ha scardinato la porta della canti la ridotta male molto male ho chiamato i carabnieri la bellezza di 6 vilte e non sono usciti perche il mio caso nonera imortante sa mio marito ha tentato ben 2 volte mi ha messo le mani alla gola e la terza volta mi ha lanciato addosso una bottiglia di vetro, io hai carabinieri gli ho detto che usciranno quando sarà lunga e distesa, sa pero ho telefonato il giorno dopo e sono venuti ha vedere però non potevano fare niente perchè era lunedi e non domenica quando il fatto era successo come sempre vince il più forte in tutto per tutto nella forza e nelle finanze perche e lui che ha i soldi e noi non possiamo quasi più mangiare mi vergogno ma ho bissogno se possibile di un vostro aiuto un poto di lavoro un o di soldi perchè mio figlo deve studiare e poi lui e dislessico e disgrafico adesso sta studiando l’alerghiero e gli piace mi dispiace toglierlo da li perchè non h i soldi per pagarle la retta, adesso vi saluto vi ho detto quel poco che pote dirvi vi prego scoltatemi siamo veramene sfigati in questo periodo io e mio figlio vi chiedo cortesemente di darci una mano, ha mio marito al suo attivo ha già due denuncie, mi presento io sono..

Lascia una risposta