Anonymous chiude sito CasaPound

12 marzo 2013 14:570 commenti

Anonymous attacca duramente CasaPound. L’ormai notissima rete di hacker, nel pomeriggio di ieri, ha attaccato in maniera perentoria il sito del movimento politico di estrema destra, che attualmente è ancora irraggiungibile.

I motivi del gesto di Anonymous sono da ricercare nel fatto che il movimento ritiene che CasaPound sia un partito da “chiudere”. Per tale ragione, il gruppo ha richiesto che il Capo dello Stato Giorgio Napolitano intervenga affinché ciò accada.

Dopo l’attacco al sito di CasaPound, Anonymous ha pubblicato il seguente comunicato sui propri canali:


“Salve, questo pomeriggio abbiamo attaccato e mandato offline il sito ufficiale di CasaPound Italia. Assieme a questo attacco abbiamo voluto iniziare una raccolta firme indirizzata al Presidente Della Repubblica per chiudere quello pseudo-partito fascista. Sul nostro Blog trovate tutte le informazioni”.

CasaPound secondo Anonymous

Le motivazione vera e propria è radicata nelle righe seguenti del comunicato:

“Il partito Casapound ha potuto presentarsi alle ultime elezioni, è dedito alla violenza razzista ed antisemita e ha la tendenza ad armarsi.I suoi metodi non si discostano da quelli delle camice nere fasciste,degli anni 1919-22: violenze e omicidi. Quindi, evidentemente, Casapound non solo si richiama all’ideologia fascista, ma è anche fascista nei metodi”.






Tags:

Lascia una risposta