Home / News / Antonio Cassano aggredisce troupe televisiva
Antonio Cassano di nuovo vittima di se stesso e dell'incapacità a tenere a freno i propri istinti rabbiosi. Bersagli di Fantantonio sono stavolta due giornalisti di TeleNord che, impegnati nelle riprese di un sondaggio politico che nulla aveva a che fare col calciatore, sono stati oggetto del suo repertorio di insulti e spintoni.

Antonio Cassano aggredisce troupe televisiva

Ritorna protagonista Antonio Cassano, dopo l’operazione al cuore che aveva fatto temere per la sua carriera da calciatore ed il lungo periodo di convalescenza, che ancora lo costringe lontano dai campi di gioco, dal quale sta lentamente rimettendosi con i primi allenamenti a Milanello. Ma non sono i gol, né i dribbling ubriacanti né gli assist illuminanti a riportare alla ribalta della cronaca il rossonero di Bari, genio e sregolatezza del calcio italiano.

E se non per le magie sul campo, Fantantonio non poteva che segnalarsi per l’ennesima cassanata, andata in scena ancora una volta nella città di Genova, dove vive con la moglie Carolina ed il figlio, e dove poco più di un anno fa l’allora attaccante della Sampdoria non seppe controllare i propri subitanei sbalzi d’umore e finì per ricoprire di epiteti ingiuriosi il presidente Garrone, così condannandosi ad un’epurazione senza ripensamenti da parte del patron blucerchiato.

Bersagli di questa nuova esplosione umorale dell’imprevedibile Cassano sono stavolta due giornalisti dell’emittente televisiva TeleNord, aggrediti fisicamente e verbalmente davanti ad un bar di Quinto, quartiere residenziale della città ligure, rei, semplicemente, di essere in possesso del normale equipaggiamento del mestiere: microfono e telecamera.

Accecato da quegli oggetti, come un toro alla vista del drappo rosso, il furioso calciatore non è stato sfiorato nemmeno per un istante dall’idea che i due innocenti cronisti, per una coincidenza davvero poco fortunata, si trovassero nei paraggi per motivi del tutto estranei alla sua persona, ossia intervistare dei perfetti sconosciuti per realizzare un sondaggio all’interno di una rubrica politica, ed ha così sfoderato il suo nutrito repertorio di insulti e frasi ingiuriose, condito di spintoni e minacciose occhiatacce. Come sul rettangolo di gioco, per fermarlo c’è voluta una folta difesa composta anche dai molti passanti ed avventori del locale che, sbigottiti dal comportamento del calciatore, sono intervenuti in favore della malcapitata troupe.

One comment

  1. SECONDO ME, CASSANO NON HA PROBLEMI AL CUORE, HA SICURAMENTE PROBLEMI AL CERVELLO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *