Anziani picchiati alla casa di riposo di Borea

18 gennaio 2012 14:050 commenti

Questa mattina la Guardia di Finanza ha eseguito sette misure di custodia cautelare nei confronti del personale della casa di riposo di Borea, a Sanremo perché accusati di aver maltratto gli anziani ospiti della struttura. Tra gli indagati compare il nome di Rosalba Nasi, moglie del senatore Pdl Gabriele Boscetto e presidentessa della fondazione Casa di riposo Borea alla quale le forze dell’ordine hanno eseguito altrettante misure cautelari.

Il fermo dei 15 indagati è arrivato in seguito alle indagini fatte durante l’operazione “Acheronte“, dove sono stati smascherati una lunga serie di maltrattamenti e umiliazioni. Sono finiti in manette quattro operatori socio-sanitari e due infermieri, mentre alla signora Nasi sono stati concessi gli arresti domiciliari. La donna è stata accusata di non aver denunciato la grave situazione agli organi competenti, pur essendo a conoscenza dei fatti e delle condizioni igienico sanitarie indecenti alla quale venivano sottoposti gli anziani.


Le indagini della GDF hanno stabilito che molto probabilmente sono immischiati nella vicenda altre otto persone vicine alla struttura, mentre nel corso di questa giornata i 42 ospiti dell’ospizio sono stati visitati da quattro medici della Asl 1 Imperiese, chiamati a verificarne le condizioni di salute. I più colpiti sono stati sicuramente i pazienti con disturbi mentali e le indagini sono giunte a una svolta dopo migliaia di ore di intercettazioni ambientali e filmati che hanno documentato le violenze. Alcuni militari della Guardia di Finanza raccontano di essere rimasti profondamente colpiti dalla situazione trovata, infatti gli anziani venivano costantemente picchiati, insultati e legati al letto in condizioni igieniche indecenti con la totale complicità della Nasi, che non ha fatto nulla per denunciare il triste fenomeno.






Tags:

Lascia una risposta