Arrestato Cristiano Doni ex capitano Atalanta

19 dicembre 2011 11:080 commentiDi:

Nel quadro di una grande inchiesta relativa al calcio scommesse e ad incontri truccati, partita lo scorso 2010, sono finiti nella rete altre 17 persone, fra queste anche il calciatore Cristiano Doni. 

Marco Garofano, responsabile del Servizio operativo della Polizia di Cremona, ha riferito ai microfoni di Tgcom24 che “le partite in esame sono prevalentemente quelle del 2010” e prosegue “Sulla Serie A invece abbiamo elementi importanti che ci indirizzano verso quattro gare di squadre poi retrocesse: Bari, Brescia e Sampdoria”. 

Gli inquirenti delle squadre mobili di Cremona, Brescia, Bologna hanno eseguito provvedimenti restrittivi nei confronti di 17 presunti membri di un’organizzazione transnazionale dedita alla combine di partite di calcio. 


L’ex attaccante della Sampdoria, 38 anni, ed ex capitano dell’Atalanta era stato accusato nel mese di giugno di aver pilotato, insieme ad altri giocatori, la partita di Coppa Italia dell’Atalanta contro la Pistoiese, ma ne uscì quasi indenne. Tuttavia questa mattina, nella rete dell’operazione di Polizia è finito dentro anche Cristiano Doni, con una nuova accusa, che lo vedrebbe coinvolto nella combine di almeno tre partite dello scorso campionato dell’Atalanta. E, questa volta, per il grande Doni si sono aperte le porte del carcere, l’equivalente di un addio al calcio. 

Nei provvedimenti di misure cautelari  in carcere, oltre al calciatore Cristiano Doni, sono rientrati anche gli ex giocatori Luigi Sartor e Alessandro Zamperini, e due attuali giocatori, Carlo Gervasoni del Piacenza  e Filippo Carobbio dello Spezia.

Articolo correlato: Calcio scommesse 30 le partite pilotate

Ultimo aggiornamento 19 dicembre 2011 ore 12,08






Tags:

Lascia una risposta