Asta record per Orange, red, yellow di Mark Rothko

9 maggio 2012 14:300 commenti

Asta record per una tela di Mark Rothko, il famoso pittore espressionista statunitense. “Orange, red, yellow” (Arancione, rosso, giallo), del 1956, è stata venduta al prezzo record di 86,9 milioni di dollari (66,9 milioni di euro) e si tratta del prezzo più alto mai pagato per una tela di arte contemporanea.

Orange, red, yellow è un quadro imponente, di oltre 2 metri per due, uno dei più celebri dell’artista. L’asta, che si è svolta ieri sera da Christie’s a New York, ha regalato a Rothko un ulteriore, piccolo record visto che ha battuto sé stesso già due volte: il precedente record è stato detenuto dalla tela ”White Center”, venduta nel 2007 per 72,84 milioni di dollari che a sua volta aveva scalzato Homage to Matisse venduto per 22,41 milioni di dollari.

ASTA RECORD PER L’URLO DI MUNCH

L’asta di ieri era focalizzata sull’Espressionismo astratto e il pezzo forte è stato senza dubbio la tela di Rothko, partita una stima di circa 35-45 milioni di dollari e che nel giro di un breve lasso di tempo è arrivato alla cifra record pattuita. Markus Rotkowics (in arte Mark Rothko), nasce in Lettonia nel 1903: il futuro pittore emigra con la sua famiglia nel 1913 negli Stati Uniti e si stabilisce a Portland. Il suo lavoro di artista si concentra soprattutto sulle emozioni forti e nonostante il successo, l’artista, che aveva cominciato a soffrire di depressione, si suicidò nella sua casa a New York. Era il 25 febbraio 1970.

Nel corso degli anni, Rothko ha ottenuto la stima e l’interesse crescente da parte di critica e pubblico fino a farlo diventare l’artista contemporaneo praticamente più costoso al mondo.

Tags:

Lascia una risposta