Home / News / “Atti sessuali con minorenne”, arrestato professore di 46 anni a Riccione

“Atti sessuali con minorenne”, arrestato professore di 46 anni a Riccione

Gli agenti della Questura di Rimini hanno arrestato questa mattina a Riccione un professore di una scuola superiore della città. E’ accusato di atti sessuali con minorenne. Il professore, 46 anni, di Pesaro è stato fermato dalla polizia lungo il percorso per raggiungere la scuola; è stato trasferito in carcere. Le indagini sono partite dopo la scoperta di alcuni file audio in cui l’uomo faceva richieste esplicite di natura intima alla ragazzina.

E sarebbe stata sempre l’adolescente a girare i file alle amiche, poi finiti sui telefoni di quasi tutti gli studenti. Il giudice per le indagini preliminari, Vinicio Cantarini, ha firmato in mattinata L’ordinanza di custodia cautelare per il professore è stata firmata dal giudice per le indagini preliminari, Vinicio Cantarini.

Da qui la denuncia al preside di alcune famiglie, che avevano sospettato che quella voce maschile appartenesse proprio a un insegnante. Puoi farmi vedere quello che sai fare, ma senza farlo sapere. Da quanto emerso nei giorni scorsi, la ragazzina avrebbe anche ammesso con la mamma di avere una relazione sentimentale, di essere innamorata del docente.

La Vicenda

Riccione – Nei guai un insegnante, autore di alcuni file audio inviati via chat, contenenti esplicite richieste di prestazioni sessualia una studentessa 15enne di un istituto superiore di Riccione. Inizialmente la vicenda è cominciata come un pettegolezzo tra le madri delle rispettive figlie, fino a quando hanno scoperto che le registrazioni erano state fatte da uno dei professori. “Io non posso entrare nei pettegolezzi tra mamme – ha detto il preside che ha preferito non rivelare alcun dettaglia sulla delicata questione, lasciando però intendere che l’istituto “qualcosa ha fatto”.

La ragazzina, da parte sua, avrebbe anche ammesso con la mamma di avere una relazione sentimentale e di essere innamorata del docente. Di conseguenza, la Procura ha aperto un fascicolo d’indagine per violenza sessualesu minori e gli investigatori sono al lavoro per identificare l’autore e la destinataria.

“Il tuo amore me lo devi dimostrare”. E’ questo ciò che è successo in una scuola di Riccione.

Il 45enne ha anche richiesto esplicitamente atti sessuali tramite audio registrati con voce roca e sospirante, inviati alla studentessa con cui da tempo aveva un relazione.

Loading...