Attrice iraniana posa nuda e viene ripudiata dal Governo

19 gennaio 2012 16:000 commenti

Posare senza veli per una rivista e venire ripudiata dal proprio Paese.

È accaduto all’attrice Golshifteh Farahani che è apparsa nuda sulla rivista Madame Le Figaro, il settimanale femminile dell’omonimo quotidiano. L’attrice, che risiede stabilmente in Francia, ha ricevuto nei giorni scorsi una lettera dal Governo iraniano che la invitava a non varcare più i confini nazionali.

La Farahani aveva deciso di posare senza veli per protestare contro i continui abusi subiti dalle donne in Iran e contro le pesanti restrizioni imposte dalla sharia che l’industria cinematografica iraniana si vede costretta a rispettare.

“Mi è stato comunicato dal ministro della Cultura e guida ufficiale islamica che l’Iran non ha bisogno di attrici e di attori – ha dichiarato la Farahani al Daily Telegraph, ma i suoi fan si sono immediatamente schierati. La pagina di Facebook dell’attrice è stata visitata da numerosi fan, ma la spaccatura non è tardata ad arrivare.

Molti fan, anche iraniani, le hanno dimostrato la propria solidarietà sostenendo con entusiasmo la protesta dell’attrice che ha sfidato il regime in nome dell’emancipazione femminile. Ma il comportamento provocatorio della Farahani è stato duramente contestato da molti altri fan dell’attrice che l’hanno criticata pur rispettando le sue scelte. Ma nonostante i divieti e le imposizioni, sembra che posare nuda sia diventato l’unico modo per protestare contro le discriminazioni sessuali: solo lo scorso novembre, la blogger egiziana Alya al Mahdi, aveva posato nuda sul web scatenando non poche proteste.

Tags:

Lascia una risposta