Avaria ad un motore sul volo Olbia Napoli

31 agosto 2012 13:550 commenti

Momenti di panico e terrore per i 146 passeggeri che ieri poco dopo le 13:00 si sono imbarcati su un Boeing 737 Air Italy per un breve volo che dall’aeroporto di Olbia avrebbe dovuto portarli a quello di Napoli. Secondo il racconto dei passeggeri, circa un quarto d’ora dopo il decollo ci sarebbe stato un violento scossone seguito dall’annuncio dell’emergenza da parte del comandante per l’avaria di uno dei motori.

Immediato quindi il dietrofront e il ritorno all’aeroporto di partenza, dove per fortuna l’aereo è riuscito ad atterrare senza alcun problema. Ad attenderlo un imponente schieramento di mezzi di soccorso, ma per fortuna tutti i passeggeri sono apparsi in ottime condizioni, spavento a parte ovviamente. Dopo lo scampato pericolo, è stato organizzato un altro volo con partenza alle 16:30 che li ha portati tutti a destinazione senza alcun intoppo.


Ma se per i 146 passeggeri la faccenda può essere archiviata come una brutta esperienza da dimenticare, per la compagnia aerea la questione non è ancora chiusa. Gli enti di controllo, infatti, provvederanno ad aprire un’inchiesta e ad effettuare degli accertamenti per individuare la causa dell’avaria al motore che ha fatto scattare l’emergenza in volo. Secondo le prime indiscrezioni sarebbe da escludere l’inserimento di un corpo estraneo nel motore, per cui l’ipotesi più avallata sarebbe quella di un guasto tecnico,  anche se è ancora tutto da verificare. Il comandante dell’aereo pochi minuti dopo l’atterraggio ha affermato: «In fondo, anche gli aeroplani si possono rompere».






Tags:

Lascia una risposta