Azione collettiva Codacons contro lo smog

16 luglio 2012 15:070 commenti

Il Codacons ha avviato un’azione collettiva attraverso la quale coloro che abitano in alcune grandi città italiane potranno chiedere un risarcimento di circa 2.000 euro per lo smog e l’inquinamento a cui sono sottoposti ogni giorno.

L’associazione ha evidenziato che, in base a quanto stabilito dalla legge italiana, il il limite di tolleranza giornaliero di PM10 concentrati nell’aria, pari a 50 µg/m³, non dovrebbe essere superato per più di 35 giorni all’anno. Nonostante questo, sono diverse le città italiane che superano tale soglia per la maggior parte dei giorni di ciascun anno. Coloro che abitano in una di queste città, dunque, attraverso il Codacons possono chiedere di ottenere un risarcimento.


Per farlo è necessario telefonare da cellulare al numero 8958959949 entro il 31 luglio 2012. La telefonata ha un costo di sei euro, l’unica spesa che occorre sostenere per tentare di ottenere tale risarcimento. Al termine della telefonata verrà fornita una password che dovrà essere inserita nel sito web www.termilcons.net, dopodiché bisognerà scaricare tutti i moduli, compilarli e inviarli insieme ai documenti richiesti a TER.MIL.CONS, ente delegato dal Codacons.

Possono aderire a questa azione collettiva esclusivamente i cittadini residenti in una delle seguenti città: Ancona, Alessandria, Asti, Benevento, Bergamo, Biella, Bologna, Brescia, Cagliari, Cremona, Como, Ferrara, Firenze, Forlì, Frosinone, Lecco, Lodi, Lucca, Macerata, Mantova, Milano, Modena, Monza, Napoli, Novara, Padova, Palermo, Parma, Pavia, Pescara, Piacenza, Prato, Ravenna, Reggio Emilia, Rimini, Roma, Rovigo, Teramo, Torino, Treviso, Varese, Venezia, Vercelli, Verona e Vicenza.

L’adesione comporta la partecipazione in prima persona al ricorso al Tar per il risarcimeno e l’iscrizione per un anno come socio aggregato al Codacons.






Tags:

Lascia una risposta