Baby sitter uccide bimba di 9 anni

28 dicembre 2011 10:570 commenti

Michael Plumadore, un baby sitter di 39 anni ha ucciso e tagliato a pezzi il corpo di una bambina di 9 anni che le era stata affidata, dal momento che la madre della piccola Aliahna era bloccata a letto dall’influenza stagionale. L’uomo ha confermato senza problemi l’accusa, infatti ha spiegato agli inquirenti di aver ucciso la bimba il 22 dicembre per poi sezionarla e tenere alcune parti del suo corpo in frigorifero.


Gli altri resti invece sono stati gettati in un cassonetto dell’immondizia vicino all’abitazione del baby sitter.  L’omicida era considerato un uomo di fiducia dalla famiglia Lemmon perché era un vicino di casa, infatti la madre della piccola vittima aveva consegnato Aliahna e le due sorelle minori all’uomo perché non si sentiva bene. Dopo la scomparsa della bambina Michael Plumadore ha cercato di sviare le indagini dicendo che molto probabilmente la bambina si era allontanata autonomamente mentre lui stava badando alle sorelle, ma fortunatamente la storia non ha convinto la polizia che ha iniziato a fare ulteriori indagini per approfondire la vicenda.

Dopo alcuni giorni l’uomo esausto dai continui interrogatori ha fatto cadere la maschera confermando il delitto e ha spiegato agli inquirenti come sono andate realmente le cose. Purtroppo nessuno conosce i motivi che hanno spinto l’uomo a questo delitto così crudele, ma questa storia dell’orrore ha colpito in modo significativo tutti gli abitanti di questa cittadina dell’Indiana che non si aspettavano un episodio simile da una persona che pensavano di conoscere a fondo dopo anni di placida vicinanza.






Tags:

Lascia una risposta