Bari sei giudici indagati emettevano sentenze a favore di evasori

guardia-finanza

Il Gip del Tribunale di Bari, su richiesta della Procura, ha emesso 17 ordinanze di custodia cautelare in carcere, sulla base di un’inchiesta relativa a sentenze pilotate.

L’inchiesta ha portato agli arresti di giudici, funzionari amministrativi della Commissione tributaria regionale e provinciale della regione Puglia e del capoluogo, nonché professionisti e imprenditori pugliesi.

Nell’operazione sono impegnati  circa 300 militari della Guardia di Finanza, i quali stanno tuttora eseguendo perquisizioni domiciliari e locali.

Le persone arrestate sono accusate, principalmente, di corruzione.  

Sei i giudici tributari indagati dalla Procura di Bari, nell’indagine sul pagamento di presunte tangenti per aggiustare sentenze della Commissione tributaria regionale.

Le indagini condotte dalla Gdf e dalla procura di Bari hanno permesso di portare alla luce un sistema di corruzione, utilizzato per pilotare sentenze relative a processi tributari che erano scaturiti da verifiche fiscali effettuate dalla Guardia di Finanza.

Un sistema che avrebbe garantito un esito favorevole ai contribuenti, causando un danno all’Erario per oltre 100 milioni.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *