Benzina, sabato 1° marzo scatta un nuovo aumento

26 febbraio 2014 17:000 commentiDi:

pompa di benzina 03

Ci saranno lunghe code ai benzinai durante questi ultimi giorni di febbraio, dato che la maggior parte di coloro che si spostano in macchina cercheranno di fare il pieno prima di sabato 1° marzo 2014, giorno in cui è previsto un nuovo aumento del prezzo dei carburanti.

Come spesso accade non è il prezzo del greggio a dettare legge, ma le accise che aumenteranno di 0.24 centesimi per ogni litro di carburante.

Questo nuovo aumento del prezzo della benzina e del gasolio era stato già annunciato, in quanto parte delle coperture finanziarie del Decreto del Fare, e si va a sommare all’aumento dell’Iva, portando così i prezzi del carburante più su di ben 0.34 centesimi al litro. A fare la stima di quanto questo aumento, più quelli degli ultimi anni, costerà ai cittadini italiani che si spostano in auto è stata la CGIA di Mestre.


► Costo della benzina negli stati europei

L’aumento di 0.24 centesimi può sembrare irrisorio, ma moltiplicato per tutte le volte che ogni automobilista fa il pieno e poi moltiplicando ancora per ogni auto in circolazione, porterà nelle casse dello Stato ben 75 milioni di euro di gettito che, almeno stando a quanto indica il Decreto del Fare, dovranno essere utilizzati per interventi a sostegno dell’economia.

L’aumento stimato per i cittadini, considerando un’automobile che percorre una media di 15 mila chilometri all’anno, sarà di 13 euro se a benzina e di 17 se a gasolio.

 Benzina: in Italia i prezzi più alti d’Europa

 

L’aumento delle accise sui carburanti rimarrà in vigore fino al 31 dicembre 2014.






Tags:

Lascia una risposta