Benzinaio ucciso in una rapina

18 novembre 2011 19:080 commenti

Francesco Zoppello, 49 anni, titolare di una stazione di servizio a Thiene (Vicenza) è stato barbaramente ucciso da un rapinatore, il benzinaio lascia la moglie e due figli, una di 10 anni e l’altro di pochi mesi.

Il tragico fatto è successo alle ore 17,30 circa, quando Francesco Zoppello, il gestore del distributore Esso in viale Europa è stato raggiunto dal rapinatore che minacciandolo, gli ha imposto di consegnargli tutti i soldi in cassa, ma, secondo le prime ricostruzioni, il benzinaio, avrebbe reagito cercando di difendere il suo incasso per mezzo di una mazza. A quel punto il malvivente avrebbe accoltellato il benzinaio.

Francesco Zoppello è morto per le gravi ferite riportate, sarebbe stato raggiunto da tre fendenti, due dei quali al petto.

Sulla scena del delitto era presente una testimone in attesa di fare benzina, che ha lanciato subito l’allarme. Il rapinatore è poi fuggito a piedi coprendosi il volto con le mani per salire poco più avanti su un’auto.

Intanto a Thiene e provincia è caccia aperta al bandito.

Ultimo aggiornamento 18 novembre 2011 ore 20,08

Tags:

Lascia una risposta