Bimbo di 18 mesi picchiato e drogato

5 dicembre 2011 11:160 commentiDi:

Sono sconcertati i residenti del quartiere palermitano “Alberghiera”, dove un bambino di soli 18 mesi è stato costretto a subire le brutali angherie inferte dai suoi genitori.

Un bambino di un anno e mezzo è stato ricoverato presso il reparto di rianimazione dell’Ospedale dei Bambini a Palermo, dove, al Pronto soccorso in cui è stato portato dal nonno, il piccolo si è presentato in condizioni drammatiche, aveva lividi e bruciature di sigarette su tutto il corpo ed è risultato positivo al test della cocaina.


La procura ha disposto l’arresto immediato della coppia con l’accusa di maltrattamenti aggravati.

La madre del piccolo, 25 anni, durante l’interrogatorio ha confessato che sia lei sia il suo compagno, che non è il padre del bambino, sono tossico dipendenti.

Le condizioni del bimbo di 18 mesi restano “stabili nella loro gravità” affermano i sanitari del reparto, che sottolineano, oltre ai segni crudeli dei maltrattamenti: graffi, lividi e bruciature, un’alta concentrazione di cocaina nelle urine tale da far temere un’overdose.

Secondo i medici sarebbero i traumi subiti dal bimbo a suscitare le preoccupazioni maggiori, mentre l’intossicazione da cocaina avrebbe aggravato un quadro clinico già di per sé critico.

Ultimo aggiornamento 05 dicembre 2011 ore 12,16






Tags:

Lascia una risposta