Bimbo di dieci anni si impicca a casa dei nonni

30 ottobre 2012 10:110 commenti

Tragedia a Roma, nel quartiere San Giovanni. Un bambino di dieci anni si è impiccato con una sciarpa al collo attaccata al sifone nel bagno della casa dei nonni. Secondo le prime ricostruzioni il bambino pranzato come di consueto in casa dei nonni, dove avrebbe dovuto trascorrere come sempre il pomeriggio mentre i genitori erano al lavoro, e si sarebbe chiuso in bagno.

È accaduto all 15 di ieri pomeriggio. Nonostante il passare dei minuti non usciva e quando il nonno si è recato in bagno si è trovato davanti alla scena straziante. I vicini hanno chiamato subito il 118 e la polizia e al momento gli investigatori stanno vagliando tutte le piste.

Il bambino, figlio di genitori separati, che viveva accanto ai nonni insieme alla madre, e trascorreva tutti i pomeriggi insieme ai nonni, non aveva mai dato segni di squilibrio, era molto tranquillo e non aveva problemi a scuola. I genitori si erano separati qualche anno fa amichevolmente, ma non si esclude che il piccolo possa essere rimasto traumatizzato dalla situazione.

Tutti lo ricordano come bambino solare ed educato e nessuno avrebbe mai immaginato che potesse essere capace di un gesto del genere. Ecco perché gli investigatori stanno indagando sulle dinamiche del gesto: forse si è trattato di un gesto volontario dopo aver litigato per qualcuno o forse il piccolo è stato vittima di un episodio di bullismo a scuola, dove frequentava la prima media. Non si esclude neppure che possa essersi trattato di un incidente, magari per emulazione di qualche scena vista in televisione. I familiari sono ancora sotto shock.

Tags:

Lascia una risposta