Black out nelle Marche

3 febbraio 2012 09:280 commenti

Dopo tre giorni di maltempo, l’entroterra della provincia di Pesaro Urbino inizia a fare i conti con i primi disagi, infatti decine di utenze sono rimaste senza elettricità già da questa mattina. Le zone maggiormente colpite dal black out sono Fabriano, Ancona, Ascoli Piceno, Fermo e Porto San Giorgio, dove sono caduti nella notte oltre venti centimetri di neve.

A Montefeltro e nell’alto Pesarese la situazione risulta essere più critica, infatti è caduta circa un metro e mezzo di neve e alcune abitazioni sparse sono ancora isolate, tanto che i centralini di carabinieri e vigili del fuoco vengono chiamati continuamente dai cittadini in rivolta, che vogliono capire quando verrà risolto il problema.


Dalle informazioni in nostro possesso sappiamo che Enel ha inviato alcuni addetti specializzati per ripristinare le linee, ma purtroppo la presenza costante di neve e ghiaccio sta rendendo le operazioni più difficoltose del previsto, soprattutto in determinate zone. Nel frattempo alcune squadre di vigili del fuoco del comune di Macerata stanno raggiungendo i colleghi di Pesaro con pale e mezzi antineve per cercare di ripristinare l’elettricità e rendere agibili le zone isolate dal maltempo, visto che ci sono state molte richieste di soccorso. Visti i disagi, si allunga sempre di più l’elenco delle ordinanze di chiusura delle scuole, infatti già dalla prossima settimana rimarranno chiusi i cancelli delle sedi scolastiche di Ancona, Fabriano, Urbino, Offagna, Sant’Elpidio a Mare.






Tags:

Lascia una risposta