Home / News / Calderoli: il popolo scelga il capo dello stato

Calderoli: il popolo scelga il capo dello stato

calderoli

 

Una bozza del progetto di riforma costituzionale è stata presentata dal Ministro Calderoli  a Giorgio Napolitano.

Il testo prevede che: 

  • il Presidente della Repubblica venga eletto direttamente dal popolo e che rimanga in carica per cinque anni, invece degli attuali sette, rinnovabile per due volte.
  • Il numero dei parlamentari sia ridotto di circa  400 unità e che l’indennità sia calcolata sul lavoro effettivamente svolto. 

Roberto Calderoli, ministro per la Semplificazione Normativa, riguardo alla riduzione dei parlamentari, la bozza, infatti, prevede 400 deputati e 200 senatori al posto dei quasi 1.000 parlamentari di oggi e al nuovo calcolo della loro indennità, ha così spiegato: 

“E’ giusto parametrare l’indennità a chi va sempre in commissione e in aula rispetto a chi invece si vede solo al momento del voto”. 

La riforma Calderoli è fortemente condivisa dal leader del partito della Lega,  Umberto Bossi, definendola “molto favorevole”,  Calderoli ha ribadito l’intenzione già manifestata ieri da Berlusconi, di voler incontrare l’opposizione sul testo della bozza.