Cellulari e smartphone mandano in crisi la linea fissa

28 dicembre 2013 13:000 commentiDi:

smartphone

La nuove tecnologie stanno cambiando le abitudini telefoniche degli italiani: il telefono di casa e la linea fissa sono sempre meno utilizzati a favore di cellulari e smartphone che, oltre ai normali servizi vocali, permettono anche di sfruttare la connessione ad Internet.

Secondo il rapporto trimestrale dell’Osservatorio delle comunicazioni dell’Agcom, da settembre 2012 c’è stato un calo degli accessi complessivi per circa 570 mila linee telefoniche fisse.


Telecom Italia mantiene comunque la sua fetta maggioritaria di mercato, con il 63,4% delle linee telefoniche fisse, Fastweb ha guadagnato l’1,3% rispetto alle precedenti analisi, così come Tiscali, che ha evidenziato un aumento dello 0,3% su base annua. Parallelamente, crescono gli accessi alla banda.

Il tutto a vantaggio della telefonia mobile: 37 milioni di schede sim hanno effettuato traffico dati nel primo semestre 2013 (+25,0% su base annua), il flusso dati effettuato attraverso i telefoni cellulari è cresciuto del 34,6% rispetto allo scorso anno, soprattutto grazie alla diffusione all’utilizzo su larga scala dei servizi di messaggistica istantanea installabili sugli smartphone che permettono di inviare messaggi, foto, video e audio in modo rapido e senza alcun costo, se non quello della connessione.

 






Tags:

Lascia una risposta