Censis, aumentano gli affitti

12 novembre 2012 13:250 commentiDi:


L’Italia, si  sa, è il Paese dei “proprietari di casa”. I dati parlano del fatto che circa l’80% degli italiani possiede una casa di proprietà, una cosa che in Europa non esiste anche in Paese a reddito ed economica più alti.
Eppure le cose potrebbero cambiare. Anzi, stanno cambiando. Quello che facevano i nostri nonni, comprare casa appunto, non fanno più i giovani dell’Italia di oggi. E il motivo non è un cambiamento di cultura, ma la necessità. Infatti, le banche non concedono i mutui, il lavoro è precario e i soldi non ci sono. Il risultato è che la vendita delle case è, in questo momento, molto difficoltosa, mentre crescono gli affitti.
A confermare questi dati intuibili dalla situazione economica che sta vivendo l’Italia è l’Atlante Censis sulla domanda immobiliare. Questo strumento ci offre i dati quantitativi sul numero delle famiglie italiane che in un certo periodo si avvicina al mercato immobiliare con l’intenzione di prendere una casa.
L’analisi basata sull’Indice di pressione locativa ha portato il Censis a dimostrare il fatto che in questo periodo storico aumentano le difficoltà degli italiani per comprare casa.
Il numero di affitti  cresce ovviamente in città, grazie anche alle richieste di studenti e di lavoratori, anche stranieri. La città in testa è Milano, seguita da Bologna e Firenze. Roma è al sesto posto.






Tags:

Lascia una risposta