Home / News / Centrali nucleari Italia Berlusconi sensibilizzare i cittadini

Centrali nucleari Italia Berlusconi sensibilizzare i cittadini

percorso gasdotto nabucco

Il presidente del consiglio, Silvio Berlusconi, ha incontrato ieri Lunedì, nella sua nuova villa di Lesmo,  il suo omologo russo, Vladimir Putin, per un colloquio volto a rafforzare i legami economici tra i due paesi, nel settore energetico.

Gli argomenti trattati riguardavano in particolar modo le relazioni commerciali, entrambi i leader hanno espresso il loro desiderio di vedere una ripresa degli scambi tra Italia e Russia, scesi del 30% dopo la grave crisi finanziaria globale. 

L’incontro mirava inoltre ad un progetto di ricerca sull’energia nucleare, i due leader hanno discusso su una maggiore cooperazione tra il gigante russo Gazprom e l’italiano gruppo Eni. 

Le due società stanno collaborando su un piano di lavoro del gasdotto South Stream, con il posizionamento di tubi a 3mila metri di profondità sotto il livello del mare, che dovrebbe collegare, entro il 2015 la Russia alla Bulgaria, passando sotto il Mar Nero.  Il South Stream fornirà all’Unione Europea 63 miliardi di metri cubi, all’anno, di gas naturale. 

L’Europa, in gran parte dipendente del gas russo, sta cercando di sostenere un’energia alternativa, includendo il sostegno al progetto del gasdotto “Nabucco”. 

Vladimir Putin e Silvio Berlusconi, durante l’incontro nella villa settecentesca “Gernetto” hanno siglato un’intesa, che prevede ricerche tra esperti russi e italiani, nel settore della fusione nucleare. 

Il presidente Berlusconi è intenzionato a dare il via ai lavori per la costruzione della prima centrale nucleare in Italia, entro la fine della sua legislazione. 

Tuttavia, ha dichiarato il presidente del Consiglio, prima dell’individuazione dei siti dove sorgeranno le centrali nucleari, coccorrerà, in primo luogo, sensibilizzare l’opinione pubblica.

 

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *