Charles Dickens celebrato in un Doodle

7 febbraio 2012 07:290 commenti

Dopo aver parlato dell’anniversario della nascita di Francois Truffaut, oggi Google decide di omaggiare Charles Dickens, uno dei più grandi romanzieri di tutti i tempi, in occasione del suo bicentenario. Dickens nacque a Portsmouth il 7 febbraio 1812 da una famiglia umile, infatti il padre era mpiegato all’Ufficio Stipendi della Marina britannica, mentre la madre faceva la casalinga. Per motivi lavorativi, la famiglia subì una serie di trasferimenti, finché nel febbraio 1824 John Dickens venne imprigionato per debiti nella prigione della Marshalsea.


Charles iniziò a lavorare prima come operaio in una fabbrica da lucido per scarpe e poi a quindici anni come praticante per lo studio legale Ellis & Blackmore, ma la professione non era di suo gradimento così incominciò a studiare stenografia perché avrebbe voluto diventare cronista parlamentare. Negli anni a seguire intraprende la professione di giornalista e nel febbraio del 1836, l’editore John Macrone pubblica in volume la prima serie degli Sketches by Boz, ossia una raccolta di bozzetti che narrano le vicende del popolo.

Il vero successo però arriva solo nell’aprile dello stesso anno con la pubblicazione de I quaderni postumi del Circolo Pickwick, che lo renderanno in breve tempo uno dei personaggi di punta della narrativa inglese. Dopo una carriera piena di riconoscimenti, alla fine del 1865 gli viene diagnosticato un attacco di paralisi, ma decide di proseguire il tour di letture in giro per l’America, finché il suo medico gli vieta qualsiasi sforzo fisico per non peggiorare il suo stato di salute. L’8 giugno 1879 cade a terra svenuto a causa di un’emorragia cerebrale e il giorno successivo muore alle ore 18.10.






Tags:

Lascia una risposta