Home / approfondimenti / Copertina Time con l’uomo dell’anno 2011
Svelata la copertina del prestigioso settimanale americano Time: l'uomo dell'anno 2011 non è una persona ma un personaggio, ovvero il manifestante

Copertina Time con l’uomo dell’anno 2011

Svelata la copertina del prestigioso  settimanale americano Time: l’uomo dell’anno 2011 non è una persona ma un personaggio, ovvero il manifestante. Ovviamente la motivazione sta nelle numerose rivolte arabe (la cosiddetta primavera araba) e nelle rivolte di giovani europei (gli indignados spagnoli) che, contrastando il potere, hanno messo in discussione le sorti dei propri Paesi.

I giovani del nord Africa e dei Paesi Mediorientali hanno protestato nelle piazze contro il potere dispotico e totalitario dei propri dittatori, veri leader per decenni, mentre molti cittadini europei, stanchi della crescente disoccupazione e di un capitalismo sempre più famelico hanno protestato contro i propri Governi e contro i privilegi dei propri politici.

La copertina, che Time dedica ai contestatori, è un chiaro messaggio di libertà e di coraggio verso la costruzione di un nuovo mondo contro il primato (nel mondo Occidentale) del mercato e della finanza, e contro il predominio (nel mondo africano e mediorientale) di dittatori, spesso sanguinari, che hanno distrutto le fondamenta democratiche dei propri Paesi mandando in povertà masse sempre più consistenti di popolazione.

Con tale riconoscimento al manifestante, il giornale americano vuole dare risonanza al ruolo svolto dai cittadini indignati e il ritorno ad una politica dal basso.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *