Costa Concordia, riprendono le ricerche

30 gennaio 2012 15:320 commenti

Dopo lo stop causato dalle cattive condizioni meteo, i sommozzatori hanno deciso di riprendere le ricerche, infatti i palombari hanno fatto esplodere una microcarica per aprire un varco all’altezza del ponte 5 a una profondità di 20 metri. Il lavoro di questi professionisti sta diventando di fondamentale importanza, perché si stanno cercando i corpi degli ultimi dispersi, che probabilmente si trovano ancora all’interno della nave.

Nel frattempo i Vigili del Fuoco dicono che purtroppo l’accessibilità all’imbarcazione risulta compromessa e che si sta valutando la messa in sicurezza del lato costa della nave, dal momento che La Concordia sta restituendo al mare alcuni pezzi del relitto.

Alcuni operatori della Castalia stanno riportando i frammenti a riva nelle “big bag” per poi trasferirli nei containers, infatti Alessandro Barone, responsabile della ditta, spiega che non bisogna fare inutile allarmismo perché si tratta di comuni procedure di sicurezza. Nel frattempo gli isolani si troveranno oggi alle 17 presso l’Hotel Bahamas di Giglio porto per formare un comitato che possa tutelare gli interessi della popolazione, così come riporta un volantino affisso sui principali esercizi commerciali. Tornando alle ricerche dei dispersi, i palombari stanno valutando seriamente la possibilità di aprire nuovi varchi sulla Costa Concordia, perché le condizioni meteo sembrano migliori rispetto agli scorsi giorni, infatti verrà fatta una nuova riunione per parlare di questa possibilità.

Tags:

Lascia una risposta