Home / News / Critiche al test del concorso della scuola

Critiche al test del concorso della scuola

Da due giorni il simulatore della prova preselettiva per il concorso della scuola è attivo. I candidati hanno iniziato a studiare le domande e a testare la propria preparazione in vista delle prove che si svolgeranno nelle date del 17 e del 18 Dicembre. E non sono poche le critiche al test.

â–º Ecco le date e il simulatore del concorso scuola

Molti candidati criticano in particolare il fatto che i test prevedono molte domande che riguardano soprattutto l’algebra, l’insiemistica, e il calcolo delle probabilità e delle serie numeriche. Un test, quindi, che sembra avvantaggiare la preparazione matematica e logica. Le domande sull’abilità linguistica, sull’elasticità mentale e sulla cultura generale sono minori, e soprattutto chi ha una preparazione più letteraria critica il test. E già perché il test preselettivo è uguale per tutti, qualsiasi sia la preparazione di base e il titolo di laurea. Non ci sono domande sulla grammatica, o di letteratura per chi dovrà insegnare lettere.

Un altro aspetto che ha portato a critiche è il fatto che il test non comunica la domanda esatta. Questo è stato fatto per evitare che i più capaci nelle tecniche mnestiche provassero a imparare a memoria le risposte, ma c’è chi critica l’utilità di uno strumento di simulazione che non arricchisce la preparazione dei candidati.

 

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *