Decreto sulle semplificazioni 2012

27 gennaio 2012 08:530 commenti

Potrebbero esserci importanti cambiamenti con il Decreto Semplificazioni che arriva oggi all’esame del Consiglio dei Ministri.. La novità più importante riguarda la possibilità di poter ottenere certificati in tempo reale attraverso lo scambio di dati online tra le varie amministrazioni.

Il Ministro per Funzione Pubblica Patroni Griffi, deciso a dare un taglio alla burocrazia e ad eliminare le leggi inutili, ha dichiarato all’Ansa che “lo scambio dei dati tra le amministrazioni per via telematica consentirà di avere in tempi reali alcuni importanti atti di stato civile, dal cambio di residenza alle trascrizioni degli atti di stato civile, come il matrimonio e la nascita“.

Vediamo nel dettaglio alcuni degli articoli del decreto semplificazioni 2012, oltre al provvedimento dei certificati in tempo reale.

Scambio di informazioni tra le amministrazioni: lo scambio d’informazione potrà avvenire solo ed esclusivamente online.

Carta d’identità: le nuove carte scadono il giorno del proprio compleanno.

Bollino blu auto: da questo momento in poi sarà contestuale alla revisione e dunque valido ogni due anni.

Diversamente abili: un certificato unico potrà attestare lo status di diversamente abile e ottenere tutte le agevolazioni di diritto.

Autotrasporto tir: stop al divieto di circolazione nei giorni precedenti o successivi ai giorni festivi.

Gravidanza anticipata: prevista la semplificazione per la richiesta di astensione anticipata dal lavoro per gravidanza difficili

Panifici: liberalizzazione degli orari per i panifici che potranno rinunciare anche alla chiusura settimanale.

Titoli di studio: prevista l’equiparazione dei titoli di studio per i concorsi pubblici

Via le leggi inutili. Previsto il taglio di 333 leggi considerate attualmente inutili.

Previste anche la semplificazione per il rinnovo della patente, semplificazioni in materie di gare d’appalto per le imprese, il ritorno della Social Card (rifinanziato con 50 milioni), la proroga di un anno del bonus per la assunzioni al Sud Italia, tempi minori per il cambio di residenza. Prevista anche una capillare campagna d’informazione a favore dei cittadini.

Tags:

Nessun commento

Lascia una risposta