Home / News / Devastante terremoto in Cina almeno 300 morti

Devastante terremoto in Cina almeno 300 morti

zona del terremoto

Almeno 300 morti e 8000 feriti, molti altri sono ancora  sepolti sotto le macerie, questo è il bilancio dovuto alla forte scossa di  terremoto di magnitudo 7.1, che ha colpito la provincia di Qinghai, questa mattina, a nord ovest della Cina.

Il sisma è avvenuto alle ore 7,49 ora locale (1,49 ora italiana), “E’ disastroso, molta gente è sepolta dai resti delle case crollate,” riferisce Zhuohuaxia, un funzionario del gruppo etnico tibetano alla prefettura autonoma tibetana di Yushu. 

“Ci sono moltissime persone ferite che sono state trasferite presso gli ospedali locali, i nostri militari stanno cercando di estrarre dalle macerie gente rimasta intrappolata, ma molte di loro sono già  morte,” ha riferito Wu Yong, comandante dell’Esercito Popolare di Yushu. 

“Il bilancio delle vittime potrebbe aumentare ulteriormente, viste le centinaie di costruzioni crollate.

Ora stiamo predisponendo le tende e tutto ciò che occorre per trattare i feriti”, ha continuato.”Ma le strade che portano verso l’aeroporto sono state seriamente danneggiate e questo ostacola le operazioni di soccorso”, ha aggiunto. 

L’epicentro della prima forte scossa è stato a 10 km di profondità, ad una distanza di 375 km dalla città di Golmud e 240 km dal centro tibetano di Chamdo. 

Sono susseguite poi altre tre forti scosse di assestamento, una di magnitudo 6.3,  un’ora e 36 minuti dopo il sisma, altre due di magnitudo 4,7, ad una profondità di circa 6 km.