Dichiara fallimento ma GdF gli sequestra cinque milioni di beni

22 novembre 2011 08:000 commenti

La Guardia di Finanza, in un’operazione congiunta con la Polizia e i Carabinieri di Ragusa, ha sequestrato beni per oltre 5 milioni di euro appartenenti ad un imprenditore siciliano residente a Vittoria (Ragusa), che aveva dichiarato fallimento nel lontano 1989 e da allora non dichiarava più alcun reddito.

Tutti i beni di Gaetano Tedesco, 53 anni, l’imprenditore ufficialmente “fallito”, sarebbero stati intestati fittiziamente a quattro persone a lui “vicine”. Con questa accusa il questore Filippo Barroso ha disposto il sequestro di tutti i beni ritenuti a lui riconducibili. 

Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza hanno posto i sigilli su 3 yacht e 4 complessi immobiliari, l’ex imprenditore disponeva, inoltre, di 42 mezzi, tra i quali  auto di lusso, moto e camion e 170 conti correnti e titoli di vario genere. 

Ultimo aggiornamento 22 novembre 2011 ore 09,00

Tags:

Lascia una risposta