Direttore delle Poste del Senato arrestato per spaccio di cocaina

25 settembre 2012 15:290 commenti

Orlando Ranaldi, il direttore dell’Ufficio delle Poste di Palazzo Madama, sede del Senato della Repubblica, è stato arrestato dai Carabinieri per spaccio di cocaina. Secondo quanto trapelato dalle prime indiscrezioni, l’uomo sarebbe considerato il braccio destro di un boss albanese che gestiva l’attività degli spacciatori nella zona meridionale della capitale. Nell’ambito di tale attività illecita avrebbe collaborato con Ranaldi anche un’autista Cotral, Alessandro Mele, che si occupava di gestire il traffico di droga tramite gli albanesi. L’alleanza finalizzata allo spaccio di cocaina è stata scoperta dai Carabinieri di Valmontone, che all’alba di oggi hanno notificato dieci misure cautelari,  ovvero sei arresti in carcere e quattro arresti domiciliari.


Oltre a Ranaldi e a Mele, destinatari delle misure cautelari sarebbero altri 5 italiani e tre albanesi. Secondo gli inquirenti ognuno di loro si sarebbe prestato a smerciare droga per conto dell’organizzazione. Tra gli italiani figurerebbe anche un vigile urbano di Valmontone, Stefano Gallo, che dovrà rispondere di peculato. Durante le indagini, durate circa sette mesi, sono stati arrestati diversi soggetti in flagranza di reato e sono state sequestrate diverse centinaia di dosi di cocaina. Nel frattempo continuano le perquisizioni e le altre attività di indagine volte ad individuare altri possibili complici della banda criminale.






Tags:

Lascia una risposta