Donna aggredita da due rottweiler in gravissime condizioni

16 luglio 2012 15:170 commenti

È ricoverata in gravissime condizioni al Sant’Andrea la donna aggredita questa mattina a Roma da due rottweiler.

La donna, 74 anni, originaria di Avellino, si era recata questa mattina, poco prima delle 9 nell’appartamento di Via della Giustiana, dove lavora come collaboratrice domestica.

La donna è stata aggredita dai due rottweiler in giardino ed è stata trascinata per circa un centinaio di metri: secondo la lunga scia di sangue trovata, è stata azzannata in tutto il corpo, dal volto (sfigurato) alla testa, dal tronco alle braccia. Ad accorgersi di quanto stava accadendo è stata una vicina che ha subito chiamato il 112.


I Carabinieri Roma Cassia intervenuti sul posto sono stati costretti a sparare con l’arma da fuoco agli animali per fermare l’aggressione. Uno dei due cani è morto sul colpo, l’altro, in fin di vita è stato portato presso il servizio veterinario della Asl. La villa è di proprietà di un imprenditore che al momento si trova fuori città per le vacanze.

Secondo le testimonianze i cani erano molto aggressivi dato che abbaiavano e ringhiavano violentemente ogni volta che qualcuno passava davanti al cancello anche se fino a questo momento non avevano mai attaccato nessuno.

Si tratta dell’ennesima aggressione di cani del genere solo a Roma: a riferirlo è il Codacons che alla luce di quanto avvenuto chiede il ripristino dell’elenco delle 17 razze ritenute potenzialmente più pericolose e  il patentino obbligatorio. Fra le razze più pericolose, proprio i rottweiler e i pirbull, da sempre considerati animali da difesa.






Tags:

Lascia una risposta