Home / News / Donna patavina con cintura di castità: dopo intervento pompieri si chiedono perchè l’aveva

Donna patavina con cintura di castità: dopo intervento pompieri si chiedono perchè l’aveva

La donna di 50 anni di Padova che si è rivolta ai pompieri per chiedere di rompere la chiusura di una cintura di castità avendo perso le chiavi del lucchetto non è stata in grado di fornire risposte precise sul perchè indossasse quello strano capo di abbigliamento per preservare la sua intimità. Un tempo, infatti, l’utilizzo delle cinture di castità era molto frequente ma da alcuni anni a questa parte la cintura di castità è più uno strumento per pratiche e giochi sadomaso che un mezzo per difendere la purezza. E’ stato proprio alla luce di tutte queste considerazioni che i Vigili del Fuoco di Padova, già incuriositi per la stranezza dell’operazione di soccorso alla quale sono stati chiamati, hanno provato a vederci chiaro chiedendo alla signora, liberata dalla cintura, se quello strano capo di abbigliamento derivasse da una sua scelta o ci fossero dei motivi di costrizione da parte di terze figure.

La donna, visibilmente imbarazzata per la situazione che si è venuta a creare, ha affermato che indossare quello strano vestito era stata una sua libera decisione e che dietro a questa scelta non ci fosse assolutamente nulla di scabroso. Il caso patavino ha fatto irruzione nella Città di Sant’Antonio e adesso, inevitabilmente, sulla base dei pochi indizi che ha fornito la stampa locale, in tanti stanno cercando di capire chi possa essere questa originale signora 50enne che ancora si protegge con la cintura di castità con tanto di lucchetto. Ipotesi e pettegolezzi di ogni tipo fioccano come la neve anche perchè sembra dato per assodato che nella città di Padova un tempo ci fosse addirittura una bottega che era specializzata nella produzione di cinture di castità.

La squadra di Vigili del Fuoco che ha effettuato l’operazione, intanto, ancora non crede ai propri occhi per quello che è avvenuto e che li ha visti protagonisti. Il pompiere che si è adoperato per rimuovere quel lucchetto privo di chiave, ha dovuto farsi ripetere più di una volta quello che era avvenuto talmente era inverosimile.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *