Dramma Pistorius spara e uccide la fidanzata

14 febbraio 2013 16:440 commenti

Si consuma un dramma. Oscar Pistorius, il famoso “Blade Runner” delle piste, è stato accusato di omicidio. Già nella giornata di domani, al mattino, Pistorius è atteso in tribunale a Pretoria.

Gli inquirenti hanno dichiarato di indagare Oscar Pistorius per omicidio volontario. La morte della fidanzata Reeva Steenkam non sarebbe stata dunque avvenuta in seguito ad un incidente. Appare dunque molto interessante saperne di più sulla figura di Pistorius, osservando luci e ombre di una vita da record.

Non un incidente

Dopo le opportune verifiche, ciò si evince da quanto certificato all’interno dell’accusa formalizzata dal giudice davanti al quale il velocista biamputato è comparso in mattinata.


Tutto ciò accade dopo il ritrovamente del cadavere della modella, la quale sarebbe stata uccisa intorno alle 4 del mattino.

In base a quanto riferito da un’attendibile fonte, un portavoce della polizia di Pretoria, Pistorius non potrà nemmeno ottenere il rilascio su cauzione, dal momento che in passato contro di lui erano già state presentate diverse denunce per violenze domestiche.

Pistorius e la fidanzata erano le uniche persone presenti nell’abitazione al momento dell’accaduto e che già in precedenza c’erano stati incidenti “di natura domestica”.

Adesso, dunque, l’atleta paralimpico sudafricano dovrà vedersela con la giustizia e rispondere di questa enorme tragedia.

Pistorius è incriminato dopo la morte della modella Reeva Steenkamp, e non è dunque riuscito a occultare le prove. In un primo momento si pensava a uno scambio di persona, ma la la dinamica della disgrazia non aveva convinto da subito gli investigatori.






Tags:

Lascia una risposta