Due anni di processo ha rubato un ovetto di cioccolato

30 settembre 2011 13:320 commenti

Sta accadendo a Taranto, dove un giovane è stato nuovamente rinviato a giudizio per il presunto furto di un ovetto di cioccolato prelevato da un banco di dolciumi di un venditore ambulante.

L’imputato è uno studente che all’epoca dei fatti, il 4 agosto 2009 aveva 18 anni, stava passeggiando con un amico a Montedarena, sulla litoranea salentina, quando, passando davanti ad un banchetto di dolciumi si è appropriato di un ovetto di cioccolato il cui costo era di Euro1,4, senza pagarlo. 


Da allora è iniziata la sua odissea giudiziaria. Il ragazzo è stato denunciato dall’ambulante, da cui è partita una serie di cause seguite da magistrati e difensori. 

Il processo costerà migliaia di euro tra atti, notifiche, tempo da dedicare e documenti da scrivere per cancellieri, magistrati, avvocati e carabinieri. Neanche i tentativi di transazione, per 1.600 euro, sono andati a buon fine.  

Il commerciante sostiene che il ragazzo dopo averlo sorpreso non ha avuto la correttezza di pagargli l’ovetto e porgergli le scuse, ma dal giovane, l’ambulante ha ricevuto solo una raffica di insulti. 

 

Ultimo aggiornamento 30 settembre 2011 ore 15,33






Tags:

Lascia una risposta