Elenco ospedali italiani a rischio chiusura

5 luglio 2012 11:120 commenti

La battaglia sugli ospedali potrebbe far slittare l’approvazione del decreto sulla spending review prevista per oggi. Il ministro della Salute, Renato Balduzzi, pur definendo “necessaria” una riorganizzazione della rete ospedaliera, ritiene impensabile che sia Roma a decidere quali piccoli ospedali debbano essere chiusi, piuttosto devono essere le regioni a farlo, soprattutto quelle che per la mancata razionalizzazione  sono in piano di  rientro o in commissariamento.

La bozza del decreto, al fine di attuare un taglio ai costi della sanità, prevede infatti la chiusura di ospedali di piccole dimensioni, ovvero quelli aventi meno di 80 posti letto. Nella maggior parte dei casi si tratta di strutture situate in piccoli centri e considerate inutili, costose e soprattutto rischiose perché non sono attrezzate per le emergenze. Tenendo come riferimento la banca dati del ministero della Salute, aggiornata al 2007, il Corriere della Sera ha stilato la lista degli ospedali italiani a rischio chiusura perché hanno meno di 80 posti letto, 149 in totale. La lista è consultabile cliccando qui.

Altra misura destinata a ridurre la spesa sanitaria è il taglio dei posti letto, che dovrebbero essere portati da 4,2 a 3,7 ogni mille abitanti entro il prossimo autunno. A questa bisogna poi aggiungere la rideterminazione dei tetti della spesa farmaceutica territoriale, che passerebbe dall’attuale 13,3% della spesa sanitaria complessiva all’11,5% dal 2013. Secondo Federfarma il taglio si tradurrà inevitabilmente in maggiori ticket e minori farmaci in prontuario.

AGGIORNAMENTO ORE 13:30
Secondo alcune indiscrezioni di stampa, sarebbe stata eliminata dal testo del decreto sulla spending review la disposizione che prevedeva la chiusura degli ospedali con meno di 80 posti letto.

Tags:

Lascia una risposta