Emilio Fede lascia il Tg4

29 marzo 2012 08:300 commenti

Emilio Fede lascia Mediaset e il Tg4. E lo fa nel peggiore dei modi, senza una soluzione consensuale. E così, dopo vent’anni si rompe l’idillio fra Fede e le televisioni del Cavaliere. La rete, in una nota diffusa ieri, sostiene che nella “logica di rinnovamento editoriale della testata, cambia la direzione del Tg4”. Al posto di Emilio Fede subentra Giovanni Toti, 43 anni, già direttore responsabile di Studio Aperto. Certo, Fede è prossimo a compiere gli 81 anni e da tempo aveva annunciato che a giugno o entro la fine del 2012, avrebbe lasciato il Tg4, ma non la rete. Si parlava di una sua presenza in rete veste di consulente, di una conduzione di un programma in prima serata o dell’eventualità di scendere in politica: nulla di fatto invece. Fede va via da Mediaset e senza buone uscite milionarie, ottenendo quello che gli spetta dalla rete.

Sull’improvvisa rottura fra Mediaset e Fede avranno certamente avranno pesato gli ultimi sviluppi legati allo scandalo Ruby nell’ambito del quale l’ex direttore è stato indagato per favoreggiamento della prostituzione. Risale a un paio di giorni il fascicolo aperto dalla Procura di Roma sui due milioni e mezzo di euro che Emilio Fede avrebbe tentato, inutilmente, di depositare in Svizzera.


► EMILIO FEDE IN SVIZZERA CON 2.5 MILIONI E MEZZO DI EURO?


Fede ha smentito seccamente la notizia lasciando trapelare l’idea di un complotto ai suoi danni, facendo intendere che anche all’interno di Mediaset cominciava a diventare una figura mal tollerata. Emilio Fede aveva prima lavorato in Rai a partire dal 1954: dieci anni dopo sposa Diana De Feo, la figlia di Italo De Feo, allora vicepresidente dell’azienda pubblica. Dal 1981 al 1983 dirige il Tg1, ma viene allontanato dalla Rai nel 1987 dopo un processo per gioco d’azzardo (sarà assolto). In Fininvest arriva nel 1989 e nel 1993 passa al Tg4 dove è rimasto fino a ieri.

Tags:

Lascia una risposta