Esubero lavoratori statali spending review

9 luglio 2012 08:440 commenti

Grazie alla relazione tecnica del Dl sulla spending review varato dal governo nei giorni scorsi, sono decisamente più chiari i numeri riguardanti i tagli che interesseranno i dipendenti pubblici. Secondo quanto scritto nella relazione, infatti, sono 24.000 in totale i dipendenti pubblici in esubero, di cui 11.000 fanno parte dei ministeri e degli enti pubblici non economici, mentre i restanti 13.000 fanno parte degli enti territoriali.


Una particolare misura è prevista per i lavoratori in esubero vicini alla pensione, in quanto potrebbero essere interessati da una mobilità lunga, ovvero potrebbero non lavorare percependo però l’80% dello stipendio per due anni, anziché per un solo anno come normalmente previsto. Tale possibilità verrà però accordata solo nel caso in cui i due anni servano al lavoratore per raggiungere i requisiti per il trattamento pensionistico. Secondo le prime stime, tuttavia, solo una piccola parte dei lavoratori in esubero è prossima alla pensione.

Sempre grazie alla relazione tecnica, sono più chiari anche i tagli riguardanti gli altri settori. Nel settore giustizia saranno tagliati 674 uffici dei giudici di pace, 220 sedi distaccate e oltre 70 uffici circondariali. Altri tagli riguarderanno le spese per le intercettazioni e le spese per il vestiario nelle carceri.  Nel settore sanità, invece, i tagli ammonteranno a 900 milioni nel 2012, nel 2013 ammonteranno a 1,8 miliardi, mentre nel 2014 saliranno a 2 miliardi.  In questo caso la diminuzione degli acquisti riguarderà principalmente i servizi e la spesa per i farmaci.






Tags:

Lascia una risposta