Facebook colpito da un bug

8 dicembre 2011 21:020 commenti

Il bug è un errore nel codice sorgente di un software o di un sistema operativo. In italiano viene definito baco, o meglio “falla”, un tremendo disguido che può rendere instabile il software causandone l’arresto o il malfunzionamento.

Oppure, ciò che accade nella maggior parte dei casi, può essere sfruttato da malintenzionati che, con determinati attacchi informatici nei quali si fa generalmente utilizzo di codici scritti apposta, definiti “exploit”, utilizzano questo espediente per accedere ad un sistema e fargli così svolgere delle istruzioni non previste, generalmente dannose per il software affetto dal bug.


Questo fastidioso inconveniente è capitato ultimamente, per l’esattezza due giorni fa, nella sezione americana del social network più famoso del mondo: Facebook. L’errore sembra essere sorto per una incomprensione tra il codice di Facebook e l’add-on preview di Google, ed è riuscito a mettere in seria difficoltà il team di Mark Zuckerberg, poiché ha causato la diffusione in rete di diverso materiale, in particolare foto private degli utenti, informazioni personali come richieste di amicizia in sospeso, ed  in alcuni casi addirittura messaggi di posta. A farne le spese lo stesso fondatore che ha visto spiattellate sul web le sue ultimissime foto personali.

Non bisognava essere particolarmente esperti per sfruttare il bug, bastava classificare il contenuto di una foto come inadatto (pornografica o di nudo) per avere accesso con facilità a tutte le foto private dell’utente preso di mira. La smentita da parte dei portavoce del social network non è tardata ad arrivare, così come gli interventi volti a ripristinare un corretto funzionamento del sito.

Ciò tuttavia non ha messo a riparo dalle critiche il popolarissimo network, già in passato oggetto di numerose polemiche, basate molto spesso sul labile confine tra voglia di condivisione ed esigenze di privacy.






Tags:

Lascia una risposta