Facebook crea dipendenza

3 febbraio 2012 07:390 commenti

Facebook rende tristi, perché le persone osservando lo stato degli altri contatti si sentono sempre più inadeguate e infelici, ma secondo un recente studio il popolare social network creerebbe anche una certa dipendenza superiore a quella che generano alcool e fumo. La ricerca è stata condotta dai ricercatori della University Of Chicago Booth School Of Business ed è stato  pubblicato su Psychological Science.

Sono stati sottoposti allo studio 205 soggetti adulti, che sono stati monitorati grazie ad un dispositivo elettronico capace di intercettare i pensieri e i desideri di coloro che lo indossano. I risultati sono stati sconcertanti, infatti è emerso che la voglia di non collegarsi al social network è difficile da controllare più che rinunciare a un secondo bicchiere di vino e che le attività più desiderate nel corso della giornata sono risultate fare sesso e dormire.

La ricerca è stata condotta dal dottor Wilhelm Hofmann, il quale riferisce che la voglia di dormire segnala che nella totalità dei casi le persone non riescono a mantenere un giusto equilibrio tra lavoro e riposo. Il caso della dipendenza da Facebook era già stato segnalato nel 2008, infatti proprio in quel periodo si è iniziato a parlare di Social Network addiction, ossia una sorta di dipendenza da connessione che spinge l’utente ad aggiornare e controllare costantemente la sua pagina profilo e che va curata come qualsiasi altra forma di dipendenza.

Tags:

Lascia una risposta