Il finanziere Proto indagato a Milano

22 novembre 2012 20:080 commentiDi:

Doveva candidarsi alle primarie del Pdl, invece gli è stato comunicato di essere indagato dai pm di Milano per aggiotaggio e truffa. È la storia di questi ultimi giorni del finanziere Alessandro Proto, indagato a Milano dal pm Isidoro Palma. Il reato di aggiotaggio è stato contestato a Proto per le false informazioni che avrebbe dato al mercato. La truffa sarebbe invece relativa al settore immobiliare.

Il finanziere comunque non si arrende e replica:


“Le false accuse non mi fermeranno. La macchina del fango è già in movimento. Non ho neanche fatto in tempo a ufficializzare la mia candidatura nel Pdl che già arrivano notizie false, infondate e diffamatorie”.

Sarà che qualcuno lo vuole abbattere prima che provi la sua scalata al partito? Oppure che la sua scalata al partito serviva per proteggersi, per qualche “marachella” compiuta in passato”. Non possiamo saperlo, ma intanto Proto si difende:

“Come riportato dal mio legale – insiste – non ho mai ricevuto alcun avviso di garanzia dalla Procura di Milano, né tanto meno sono stato ascoltato da qualche magistrato. Questa è la macchina del fango che si mette in moto contro chi vuole dare un contributo attivo al Paese. Non mi farò intimidire da accuse infondate e calunniose e proseguirò sulla mia strada, certo di avere le capacità per proseguire e che a quanto pare fanno già paura a qualcuno. Ovviamente procederò nelle opportune sedi per la piena tutela della mia persona, delle mia aziende e dei miei collaboratori”.






Tags:

Lascia una risposta