Fornero, il posto fisso è un’illusione

6 febbraio 2012 13:010 commenti

Il tema dell’occupazione in Italia risulta essere più complicato del previsto, infatti prima Mario Monti afferma che avere un posto di lavoro fisso in Italia è monotono e poi arriva il ministro Fornero che con garbo ed eleganza lo definisce una pura illusione. La Fornero durante all’inaugurazione dell’anno accademico dell’università di Torino ha detto che lo scopo del Governo è tutelare più persone possibili e che purtroppo le persone che promettono un posto di lavoro a tempo indeterminato promettono utopie.

Il ministro del Lavoro sostiene che in questo momento di crisi le istituzioni stanno lavorando per modificare i contratti, per eliminare la cattiva flessibilità (visto che tanti se ne sono approfittati) e per conservare quelle norme che consentiranno alle aziende di poter usare cassa integrazione, mobilità ecc in caso di reale necessità.


Uno degli obiettivi primari della riforma sarà sicuramente quello di aiutare i giovani disoccupati a trovare il prima possibile un’altra occupazione, attraverso l’uso di ammortizzatori sociali, che offrono alle aziende in cerca di personale degli incentivi per le nuove assunzioni. Sulla riforma del lavoro la Fornero pare non avere dubbi, infatti afferma con decisione che non bisogna più aspettare e che il Governo ha il dovere di agire per cercare di risolvere i problemi, anche se questo non vuol dire negare al Parlamento alcune priorità. Per quanto riguarda l’affermazione di Monti, il ministro dice che molto probabilmente è stato travisato il concetto, anche se l’Italia deve abbandonare per sempre “la cultura del posto fisso” per adeguarsi alle grandi esperienze di mobilità.






Tags:

Lascia una risposta