François Truffaut celebrato da un Doodle

6 febbraio 2012 17:000 commenti

Oggi Google ha deciso di omaggiare il regista francese Francois Truffaut, uno dei fondatori della Nouvelle Vague, attraverso un Google Doodle animato che ripropone tre immagini tratte da Quattrocento colpi, Jules e Jim e Farenheit 451.

L’artista avrebbe compiuto oggi 80 anni e la notizia ha subito destato un certo interesse in rete, tanto che la parola “Truffaut” è diventata in poche ore un’argomento di tendenza e anche sui principali social network gli utenti si sono divertiti a riproporre alcune frasi tratte dai suoi film più famosi. Accedendo alla home page di Google possiamo notare immediatamente tre immagini, messe a scorrimento attraverso un’apposita freccia, che formano un’accattivante sequenza interattiva.


Truffaut, oltre ad essere stato un famoso regista ha iniziato ad avvicinarsi al mondo del cinema come critico grazie all’amicizia che lo legava ad André Bazin, infatti era denominato “il becchino del francese Cinema” a causa dei suoi giudizi spietati. Nel 1955 ha iniziato il suo primo cortometraggio, ma sono nel 1959 debuttò a livello cinematografico con Quattrocento colpi, una pellicola che permise al resista di vincere il Premio per la migliore regia al 12esimo Festival di Cannes. Dopo tanti film di successo gli fu diagnosticato un tumore al cervello nel 1983 e dopo circa un anno morì, anche se fonti vicine all’artista riportano che proprio in quel periodo aveva molti in film in preparazione, perché voleva ritirarsi alla conclusione del suo 30esimo successo. Ora è sepolto nel cimitero di Montmartre di Parigi.






Tags:

Nessun commento

Lascia una risposta