Fratelli d’Italia contro le adozioni gay, la foto e le scuse

31 agosto 2014 21:540 commenti

La prima adozione da parte di una coppia omosessuale è stata legalizzata in Italia. Una coppia di donne lesbiche ha ottenuto il placet del tribunale ma la storia ha scatenato numerose polemiche tra cui quella di Fratelli d’Italia.

oliverio_toscani_famiglie_gay

I diritti delle coppie omosessuali sono sempre controverse perché se da un lato l’inclinazione sessuale non dovrebbe intervenire in tantissime dinamiche e restare parte della sfera privata, non è così se si parla di matrimonio e adozione. Nel nostro Paese il matrimonio classico tra persone dello stesso sesso non è possibile. Alcuni Comuni si sono soltanto adattati per avere un registro delle unioni civili in cui è possibile registrare anche quelle omosessuali.

> Coppia omosessuale italiana adotta un bambino

Sta di fatto che una coppia di lesbiche italiane, dopo aver avuto una bambina con la fecondazione eterologa in Spagna, ha chiesto al Tribunale che la mamma sociale potesse adottare la bambina. Una formula frequente nei paesi del nord Europa che non piace agli italiani. Hanno protestato vivamente gli attivisti del partito Fratelli d’Italia che hanno usato una foto di Oliviero Toscani che ritrae due coppie omosessuali e un bambino nel mezzo, per promuovere una raccolta firme contro l’adozione per le coppie dello stesso sesso.

Quando Toscani si è accorto dell’appropriazione indebita della foto ha fatto partire una denuncia e a lui si sono accodati moltissimi politici come Nicodemo del Pd. Fratelli d’Italia si è subito scusato per l’accaduto e in una comunicazione ufficiale ha scritto che quella foto è stata presa dal web e composta da una realtà locale del partito, non certo si può parlare di iniziativa ufficiale.

Toscani andrà avanti lo stesso con la querela perchè delle scuse non sa che farsene: una sua foto usata con intenzione omofobe è davvero un limite che non si doveva superare.

Tags:

Lascia una risposta