Gip dà l’ok a dissequestro merci Ilva

14 febbraio 2013 20:310 commenti

Buone notizie per l’Ilva di Taranto. E’ arrivato il tanto atteso “via libera” anche da parte del gip Patrizia Todisco in relazione al dissequestro delle merci della fabbrica.

Il provvedimento sarà reso noto a partire da domani all’azienda a Milano. Si trova infatti nel capoluogo lombardo la sede legale dell’azienda.

Un po’ di cifre utili: le merci in questione sono pari ad un milione e 700 mila tonnellate e sono state prodotte negli scorsi mesi fra coils, tubi e lamiere.

Sono poi state successivamente sequestrate il 26 novembre nell’ambito degli ulteriori sviluppi dell’inchiesta giudiziaria sull’Ilva.


Il loro valore, secondo quanto è stato verificato e analizzato dai custodi giudiziari incaricati dalla Procura al fine di fornire una relazione tecnica, si aggira intorno agli 800 milioni mentre l’Ilva nelle settimane scorse aveva parlato di un miliardo.

Vendita dell’acciaio dissequestrato

Nello specifico, dunque,  il gip di Taranto Patrizia Todisco ha firmato una liberatoria per autorizzare la vendita dell’acciaio sequestrato all’Ilva. Secondo l’Ilva il valore è di un miliardo di euro. Stiamo parlando di quasi 1,8 milioni di tonnellate di acciaio sequestrate poiché considerate i risultati di un’attività inquinante del siderurgico i cui vertici sono accusati di disastro ambientale ed avvelenamento di sostanze alimentari.

Sono stati i magistrati della procura di Taranto a fare richiesta al gip di vendere l’acciaio poiché, esposto alle intemperie e stoccato vicino al mare, col tempo potrebbe deteriorarsi.

 






Lascia una risposta