Gli stage saranno retribuiti

21 dicembre 2012 15:590 commentiDi:

Lo stage doveva rappresentare per i giovani il primo contatto con il mondo del lavoro. Doveva servire a fare esperienza e farsi conoscere dall’azienda con l’obiettivo della successiva assunzione. Invece, negli anni lo stage è diventato un vero e proprio lavoro gratis. Le aziende ne hanno approfittato e molti giovani e neolaureati hanno potuto scrivere sul proprio curriculum di avere fatto anche 35 stage e di essere ancora alla ricerca del lavoro.


Con la disoccupazione giovanile che in Italia è molto alta, cambiano le regole per lo stage. Uno studio dell’Isfol mostra come uno stage su due non prevede nemmeno un rimborso spese e il compenso è pari a zero nel 52,4%. Ora le cose cambieranno. Lo stage dovrà essere pagato con una soglia minima di 400 Euro lordi al mese. Uno stipendio minimo, poca cosa, ma meglio di zero.

Questa novità è stata inserita nella bozza delle linee guida sui tirocini stabilita dal ministero del Welfare e discussa in commissione Lavoro della Conferenza delle Regioni. Le linee guida prevedono anche che lo stage non potrà durare più di sei mesi, mentre quello di reinserimento per disoccupati e cassaintegrati non più di un anno e quello riservato ai disabili non più di due anni. I limiti sono prorogabile e non è possibile fare più di uno stage per lo stesso datore di lavoro.






Tags:

Lascia una risposta