Gli Stati Uniti appoggiano i ribelli in Siria

13 dicembre 2012 11:060 commentiDi:

 

 

Dopo la Gran Bretagna e la Francia, anche gli Stati Uniti sono pronti a riconoscere i ribelli del regime siriano.

► La Francia riconosce il gruppo dei ribelli in Siria

Gli Stati Uniti sono pronti a comunicare il riconoscimento ufficiale della Coalizione nazionale creata dai ribelli come affermato dal Presidente Obama ad Abc News.

 Gli USA verso il riconoscimento dei ribelli in Siria

Obama ha detto: “Abbiamo deciso che la Coalizione dell’Opposizione Siriana è ora sufficientemente inclusiva e rappresentativa del popolo siriano che si batte contro il regime di Assad. Questo riconoscimento comporta delle responsabilità”.

Tra gli oppositori di Assad ci sono comunque gruppi non graditi agli Stati Uniti e Obama ha voluto rimarcarlo. Il Presidente Obama ha detto che degli Stati Uniti: “non sono d’accordo con tutti coloro che sul campo combattono contro Assad”. Il gruppo che, in particolare, gli Stati Uniti non vogliono appoggiare è quello dei ribelli del Fronte di al Nusra. Un gruppo che è vicino ad Al Qaeda che è rappresentato soprattutto da veterani che hanno combattuto contro gli Stati Uniti in Iraq. Questi ribelli del Fronte di al Nusra sono stati inseriti nella lista nera delle organizzazioni terroristiche prima dichiarare l’appoggio ai ribelli siriani, probabilmente per evitare equivoci. L’obiettivo è quello di bloccare un eventuale ruolo del Fronte di al Nusra in un futuro caratterizzato dalla caduta del regime siriano. Così si spiegherebbe quindi la strategia degli Stati Uniti.

 

 

 

Tags:

Lascia una risposta